Analisi SEO, SEO Audit, competitor, ricerca parola chiave, posizionamento su google, posizionamento google

Posizionamento Google: come migliorarlo in maniera efficace

Un buon posizionamento su Google oggi è determinante. La presenza digitale è indispensabile per aziende ed e-commerce che negli ultimi anni hanno compreso l’importanza di rivolgersi ad esperti di web marketing e di SEO per sviluppare la loro presenza online.

E non è un caso. La competizione in rete è in costante aumento e acquisire il giusto spazio su Google diventa ogni giorno più complesso.

La prima regola sul web è diventata quella di ottenere visibilità sui motori di ricerca. L’obiettivo è di generare traffico organico sul tuo sito web per tradurlo in conversione. E quindi guadagno.

Ma come è possibile scalare i risultati dei motori di ricerca, SERP, e conquistare un buon posizionamento su Google; proprio lì dove i competitor si affidano a professionisti per un’ottimizzazione SEO migliore?

INDICE

  1. Posizionamento Google
    1. Posizionamento Google e SEO, Search Engine Optimization
  2. Posizionamento su Google: come scalare la SERP
    1. La scelta del web hosting
    2. Velocizza il tuo sito web
    3. Ottimizza i contenuti secondo obiettivi precisi e misurabili
    4. Analisi e SEO Audit
    5. Creare contenuti pertinenti e di valore
    6. SEO On-Page e SEO Off-Page per il posizionamento Google
    7. L’importanza di monitorare gli obiettivi e i risultati
  3. Posizionamento Google: la consulenza SEO per ottenere i veri risultati
  4. Iscriviti alla nostra Newsletter

Posizionamento Google

Prima di tutto, è importante definire cosa sono i motori di ricerca e in che modo riescono a classificare e mostrare determinati risultati piuttosto che altri.

Il posizionamento su Google infatti deriva da un processo di raccolta ed elaborazione di dati condotto da bot. I browser si avvalgono di bot, spider e crawler per analizzare e classificare i contenuti presenti su internet: un processo noto come crawling.

Con l’ausilio di algoritmi, infine, i risultati vengono indicizzati e posizionati in un ranking in base a parametri predisposti. È da questo punto che si parte per creare una strategia SEO adeguata.

posizionamento google

Leggi anche: SEO di Etsy: come scrivere un’inserzione

Posizionamento Google e SEO, Search Engine Optimization

Per ottenere la giusta visibilità sui motori di ricerca è necessario quindi conoscere in che maniera si comportano questi strumenti.

Ma in particolare, per avere un sito web con un buon posizionamento su Google bisogna prestare attenzione a fattori che dipendono dal Search Engine Optimization Analysis, SEO, o in italiano, Ottimizzazione SEO. In particolar modo, è necessario perfezionare:

Sebbene siano solo parte dell’insieme, questi sono i principali fattori da tenere sotto controllo per migliorare il posizionamento su Google e su motori di ricerca come Firefox, Microsoft Bing e Safari.

Posizionamento su Google: come scalare la SERP

Raggiungere il vertice non è mai semplice. Figurarsi in un oceano, dove la nostra vetrina non è alche una sua minuscola goccia d’acqua. Eppure, con l’impegno e con le strategie adeguate, è possibile scalare ogni classifica.

Conquistare l’obiettivo prevede che si soddisfino al meglio i parametri prima citati, partendo dal principio, ossia dalla scelta del web hosting.

La scelta del web hosting

Risparmiare sulla qualità del servizio di hosting non aiuterà la tua attività nel ricevere il traffico sperato. È consigliato optare per un server localizzato nell’area di fruizione dei clienti.

Per e-commerce presenti in più nazioni potrebbe rivelarsi utile un provider con server delocalizzati, presenti nelle zone in cui si ha maggiore esigenza.

Se si vogliono ottime performance su ogni aspetto, in particolare sul fronte Core Web Vitals, meglio scegliere un server dedicato e non condiviso, magari anche includendo un piano CDN, Real Time Content Delivery Network. Questa funzione permetterà di mostrare istantaneamente delle cache del sito agli utenti in tutto il mondo, senza reindirizzare risposte dal server centrale.

Ma vediamo ora quali sono gli altri fattori che intervengono sul posizionamento Google.

Velocizza il tuo sito web

La velocità di caricamento del sito web è un elemento imprescindibile per ottenere un buon posizionamento su Google. I bot e gli algoritmi di Google puntano in particolare sulle ricerche da mobile, la percentuale maggiore.

Se il layout da smartphone non è mobile responsive e il tempo di caricamento di una pagina è anche di un secondo più lento dei tuoi competitor, il tuo sito web sarà declassato.

Tra i maggiori fattori che condizionano la rapidità del sito web vi sono i contenuti multimediali.

Questi possono essere ridotti, compressi e ridimensionati in maniera da essere più leggeri e caricati delle dimensioni richieste dai CMS come WordPress o altri provider.

Un software online molto pratico è TinyPNG che riduce in breve tempo le dimensioni dei file senza compromettere la qualità finale dell’immagine.

Di natura più complessa e tecnica è il SEO tecnico, conosciuto dai più come Technical SEO. Un esperto in questo settore riesce a valutare e rielaborare il codice mark-up come l’HTML, Java Script e CSS per snellire, comprimere e ottimizzare l’intero codice di un sito web.

Sul lato velocizzazione per il posizionamento Google, la SEO tecnica è indispensabile per velocizzare e migliorare anche l’esperienza utente, nuovo baluardo nel ranking.

Quando si naviga su Internet, si tende a selezionare i primi risultati della ricerca. Di fatto, sono i primi 3 risultati in SERP a ottenere la maggior parte delle visualizzazioni per ogni query di ricerca.

Inoltre, l’utente è pigro ed esige ciò che cerca immediatamente. L’attesa è frustrante e ogni secondo in più può quindi compromettere la visita di un futuro cliente o di un follower. Pertanto, rendere un sito web accessibile e rapido è un lavoro che richiede tempo, costanza e tanta esperienza.

HTML, codice hyper mark, ipertesto, posizionamento google SEO

Leggi anche: Scrivere un Titolo Accattivante: 4 tecniche infallibili

Ottimizza i contenuti secondo obiettivi precisi e misurabili

Il solo fatto di essere giunto fin qui vuol dire che sei interessato a scoprire di più sul SEO e sul come ottimizzare il tuo sito web al meglio.

Per un posizionamento su Google di rilievo è fondamentale pianificare una strategia SEO a lungo termine.

L’analisi delle parole chiave e dei competitor è un processo sensibile da rinnovare nel tempo. Una SEO Audit efficace dovrebbe essere condotta almeno 2 o 3 volte durante il corso dell’anno. Questo perchè i risultati, i trend e i comportamenti degli utenti, così come gli stessi motori di ricerca, sono in costante cambiamento.

Aggiornamenti degli algoritmi, cambiamenti strutturali, capovolgimenti nelle ricerche e nuovi competitor possono intaccare la tua vetrina digitale.

Ma è per questo che un consulente SEO può aiutarti nel tenere sotto controllo tutto il processo e verificare periodicamente eventuali mutamenti di cui prendere visione.

Analisi e SEO Audit

Una delle fasi nevralgiche per l’attuazione di una strategia SEO prevede l’analisi delle parole chiave e l’identificazione del comportamento dei competitor che compaiono negli stessi risultati in SERP per le keyword per cui vorresti posizionarti.

Attraverso ricerche mirate e analisi dettagliate è possibile individuare le migliori soluzioni su cui puntare e creare un piano ad hoc in grado di aiutare il tuo sito web a ottenere maggiore visibilità.

Oggi sono disponibili numerosi strumenti online per effettuare queste operazioni. Gli strumenti di Google sono di certo i più affidabili e riescono ad essere sempre aggiornati. Per quanto riguarda le altre soluzioni bisogna provare e comprendere quale sia il tool con cui ci si trova meglio. Oramai nel settore vige l’imbarazzo della scelta.

Attenzione, tuttavia, a non divagare con i contenuti. Infatti, se questi non corrispondessero esattamente con ciò che l’utente cerca in Google, andrebbero a penalizzare il sito o la pagina web. Ma soprattutto, a non usare l’AI per condurre queste analisi:

  • Chat GPT e simili non sono aggiornati al momento attuale: forniscono dati basati su vecchi database, spesso senza alcun fondamento. Se proprio si volessero provare, bisognerebbe comprovare in ogni caso l’attendibilità. Meglio sfruttarli per avere idee di keyword.
  • Le Chat non solo non offrono risultati veritieri sui competitor, ma mostrano dati talvolta che non corrispondono a realtà.

Per approfondire il discorso sull’intelligenza artificiale e ChatGPT per la SEO.

Creare contenuti pertinenti e di valore

Il tuo sito web necessita di contenuti di qualità che si distacchino dal mare di “spazzatura” che affolla le SERP. Privilegiando l’esperienza utente e la pertinenza delle risposte alle query di ricerca, Google favorisce quei siti web originali, freschi e che coinvolgono il pubblico con materiale esaustivo, completo e originale.

A questo proposito, attenzione all’uso dell’intelligenza artificiale come Chat GPT e Chat Bing che non sono strumenti da utilizzare per la scrittura di articoli o per la creazione di contenuti. I venditori d’aria urlano già all’impazzata che si può ottenere di tutto copiando e incollando i testi prodotti da questi strumenti: ma nulla di più sbagliato.

La verità è che verificando sul web le risposte e gli articoli forniti dalle Chat, si scopre che per la maggior parte dei casi, il testo elaborato dalle AI viene copiato e incollato, senza alcuna rivisitazione.

Cosa vuol dire questo?

Non solo che il web ha più contenuti definibili “junk” o vera e propria spazzatura, anche perché la qualità delle Chat nello scrivere articoli è ancora alquanto elementare, banale e oserei dire esageratamente scarna.

Ma in particolare perché la quantità di copia e incolla, definito in gergo anche copy-paste, sul web viene penalizzata da Google. Non appena saranno rilevati i plagi, il motore di ricerca penalizzerà e declasserà questi contenuti, eliminandoli dai risultati di ricerca.

Inoltre, se le informazioni provviste sono poco specifiche e non apportano valore, rischierai solo di offrire materiale poco produttivo e controproducente per la buona riuscita del tuo sito web, allontanando anche gli utenti.

E diciamocela tutta, visiteresti un sito web o un blog che non offre nulla di nuovo o originale? Ciò che conta davvero è concentrarsi sugli obiettivi, individuare il target e generare solo contenuti di qualità ottimizzati in ottica SEO.

Leggi anche: Ottimizzazione SEO di un articolo: come funziona?

SEO On-Page e SEO Off-Page per il posizionamento Google

Se da una parte il SEO On-Page si focalizza sul linguaggio HTML, Java Script, CSS e sulla scelta adeguata di:

Insieme alla giusta selezione dei contenuti e di parole chiave.

Dall’altra, il SEO Off-Page aiuta il sito web ad acquisire domain authority, ossia uno dei pilastri cardini per una buona ottimizzazione SEO. Tra le strategie più note, il link building è il più accreditato.

Questa operazione comporta un’importante dispendio di energie sia nel cercare altri domini con cui instaurare un rapporto duraturo sia per cercare metodi per creare contenuti unici e di valore che consentano ad altri di creare un link verso il tuo sito.

Due facce della stessa medaglia, ma entrambe indispensabili per scalare la classifica dei risultati Google.

Al contempo vi sono anche i social media, strumenti per la SEO local e altre opzioni che occupano una posizione di rilievo nel raggiungimento di obiettivi SEO Off-page.

grafico, Analisi SEO, monitoraggio dati, posizionamento su google

Leggi anche: Cosa sono le Parole Chiave: 5 tipologie da conoscere

L’importanza di monitorare gli obiettivi e i risultati

Quando si richiede una consulenza SEO, l’intento principale è di approfondire ed eventualmente affidare il compito dell’ottimizzazione SEO ad un esperto per una sessione unica. Un una tantum un paio di volte nella vita del sito web.

Eppure, il SEO è un continuum. L’analisi e l’ottimizzazione SEO, come già accennato in precedenza, sono operazioni a lungo termine che necessitano di un prolungato monitoraggio nel tempo.

E i risultati si conquistano con le mosse giuste, ma agendo costantemente. Ottimizzare il sito web una sola volta per poi abbandonare il SEO equivale a rinunciare alla tua vetrina digitale.

Grazie all’ausilio di un consulente SEO potrai usufruire di una gestione completa sul lato SEO con monitoraggio costante dei risultati con strumenti professionali. Dal primo giorno di vita del tuo sito web saranno attivati:

  • Google Analytics
  • Google Search Console
  • Looker Studio
  • Google Ads

E sarai in grado di ottenere analisi e panoramiche complete ed esaustive su cambiamenti e aggiornamenti nella SERP, nelle search query e nel comportamento degli utenti e dei tuoi competitor.

Per semplificare l’indicizzazione è necessario fornire a Search Console delle XML Sitemap: un file che contiene la mappa completa del sito web, da aggiornare ad ogni nuovo cambiamento significativo.

Insomma, con un consulente SEO il lavoro è lasciato ad un esperto che penserà alle strategie da applicare volta per volta. E la parola d’ordine?

Impegno costante, per avere un sito di successo.

Posizionamento Google: la consulenza SEO per ottenere i veri risultati

Le analisi SEO e le operazioni da effettuare, da elaborare e da monitorare per la buona salute di un sito web, così come per il giusto posizionamento su Google sono:

  • Tecniche
  • Precise
  • Mirate
  • Misurabili nel tempo

L’obiettivo infatti è quello di individuare il terreno fertile dove poter posizionare su Google e i motori di ricerca il tuo sito web, lavorando sul miglioramento costante di:

  • Indicizzazione
  • Ranking
  • Autorevolezza

Per fare ciò è quindi necessario un lavoro duraturo e un aggiornamento costante in materia. Le operazioni da effettuare sono numerose e mutano con sempre maggiore frequenza.

Ed è quindi per questo motivo che per il tuo sito web non vi è soluzione migliore che scegliere un professionista.

Uno specialista del SEO in grado di seguire ogni tuo passo in un mondo sempre più digitale. Scegli The Smart Fox e conquista il tuo posizionamento su Google.

The Smart Fox SEO

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ogni mese riceverai Case study, novità in ambito SEO e tanti consigli per migliorare il tuo sito web come un pro

Entra nella community e otterrai subito un FREEBIE su come effettuare una ricerca di parole chiave per i tuoi progetti sul web!

Informazioni sull'autore

Torna in alto